Bimbo morto nel carrello di aereo: Centro Astalli, “come possiamo rimanere fermi? Vie legali d’ingresso salvano vite, non perdiamo altro tempo”

“Bimbo migrante morto in carrello di aereo da Costa D’Avorio. Che disperazione porta a gesto così estremo? Come possiamo rimanere fermi? Vie legali d’ingresso salvano vite, garantiscono sicurezza a chi migra e chi accoglie. Non perdiamo altro tempo. Questa morte non sia vana”. Così il Centro Astalli in un tweet pubblicato a seguito della notizia diffusa oggi del ritrovamento di un bambino di una decina d’anni morto nel carrello di un aereo che viaggiava da Abidjan, in Costa d’Avorio, a Parigi.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy