Venezuela: assemblea dei vescovi, atteso messaggio al Paese a quasi un anno dall’auto-proclamazione del presidente Guaidó

Si terrà a Caracas da martedì 7 a sabato 12 gennaio la centotredicesima Assemblea plenaria della Conferenza episcopale venezuelana (Cev). Martedì, dopo un momento di adorazione eucaristica, sono previsti dalle 9.30 l’intervento d’apertura del presidente della Cev, mons. José Luis Azuaje Ayala, arcivescovo di Maracaibo, e il saluto del nunzio apostolico, mons. Aldo Giordano, a nome di Papa Francesco. Tra le questioni pastorali all’ordine del giorno figurano il recente Sinodo per l’Amazzonia, il protocollo per la prevenzione e la protezione degli abusi su minori, il cammino verso la seconda Assemblea nazionale di pastorale, prevista per il prossimo luglio, la nuova pagina web della Cev. Ma ci sarà spazio anche per un’analisi sulla situazione del Paese, che, a quasi un anno dall’auto-proclamazione a presidente di Juan Guaidó, non si sblocca e continua anzi a peggiorare per quanto riguarda la vita quotidiana del popolo. Non mancheranno, in proposito, dei riferimenti di mons. Azuaje nell’intervento di martedì e, soprattutto, nell’abituale Esortazione pastorale, che sarà presentata venerdì 10 gennaio.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy