Diocesi: Sessa Aurunca, incontri di formazione “Verso i Dialoghi 2020. Emergenze sociali e azioni solidali”

Si aprirà martedì 7 gennaio, con padre Enzo Fortunato, direttore della sala stampa del Sacro Convento di Assisi, il cammino di preparazione “Verso i Dialoghi 2020”, ciclo di incontri promosso dalla diocesi di Sessa Aurunca, dal Centro studi Tommaso Moro e da “I Dialoghi del Pronao” per approfondire il tema delle “Emergenze sociali e azioni solidali” in preparazione dell’edizione 2020 de “I Dialoghi del Pronao” che si terrà dal 15 al 17 maggio a Sessa Aurunca. Il primo appuntamento si svolgerà al convento di San Francesco in Casanova di Carinola, alle ore 16.00. Il secondo si terrà venerdì 21 febbraio nell’auditorium della parrocchia di San Rufino, ore 17.30, per dialogare su “Il Sud e le sue attese. Quali prospettive?” con il ministro Giuseppe Provenzano. Venerdì 28 febbraio, invece, alle 16.00, si discuterà a Falciano del Massico, nell’auditorium dei Santi Rocco e Martino, su “Lo sviluppo del Mezzogiorno nel Mediterraneo” con il presidente di Confindustria Caserta, Luigi Traettino. L’ultimo panel si terrà invece venerdì 13 marzo alle ore 16.00 nell’auditorium dei Santi Marco e Vito a Cellole su “L’accogliere – Creare comunità”, con padre Alex Zanotelli e gli interventi di Mimmo Lucano, già sindaco di Riace, Antonio Torrese di Assopace Sessa Aurunca e Paola Perretta della Cooperativa sociale “Al di là dei sogni”.
Il vescovo di Sessa Aurunca, mons. Orazio Francesco Piazza (nella foto), afferma: “il tema di quest’anno sarà ‘Ascolto, Accolgo’: l’ascolto che diventa accoglienza. Imparare a sentire l’esigenza dell’altro, fargli spazio nella nostra esperienza di vita accogliendo la differenza rispetto alla propria condizione è fondamentale affinché il dialogo possa diventare efficace ed effettivo. Quest’anno avremo sicuramente nomi di prestigio come l’anno scorso, preceduti però da un itinerario di quattro incontri nei vari Comuni della nostra realtà territoriale”. Tanti i giovani studenti che saranno presenti agli appuntamenti in programma da gennaio a marzo: “un dialogo – spiega il vescovo – che diventa formazione, impegno a saper creare spazi utili perché insieme all’ascolto si passi all’accoglienza”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy