Morte Piero Terracina: Impagliazzo (Sant’Egidio), “cresce la responsabilità di trasmettere la memoria del passato”

La Comunità di Sant’Egidio si stringe attorno alla Comunità ebraica di Roma, in lutto per la morte di Piero Terracina. “Scompare uno degli ultimi sopravvissuti di Auschwitz-Birkenau, la cui memoria va preservata contro qualsiasi forma di antisemitismo e razzismo”, dichiara il presidente della Comunità di Sant’Egidio, Marco Impagliazzo: “Terracina, scampato a Roma alla razzia del 16 ottobre 1943 ma successivamente deportato con la famiglia in seguito a una delazione, è stato un testimone fondamentale della Shoah. Lo ricordiamo con affetto, sempre in prima fila, in tante edizioni della marcia che ogni anno organizziamo insieme alla Comunità ebraica romana in ricordo del 16 ottobre. In un momento in cui assistiamo al risorgere di nuove, gravi, espressioni di antisemitismo, la sua scomparsa fa crescere la responsabilità di trasmettere la memoria del passato perché non si riproduca e di costruire un futuro di pace”.

 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia