Diocesi: Perugia-Città della Pieve, un Avvento di arte e carità

L’arte e la carità nell’arcidiocesi di Perugia-Città della Pieve sono al centro del tempo forte di Avvento, attraverso una serie di eventi significativi di rilevanza culturale e sociale: dal presepe nelle Logge di Braccio della cattedrale di San Lorenzo alla mostra artistica nella cripta della concattedrale dei Ss. Gervasio e Protasio.
A Perugia, sabato 7 dicembre, alle ore 18.30, sarà inaugurato dal card. Gualtiero Bassetti e dal sindaco Andrea Romizi il presepe artistico nelle Logge di Braccio, all’esterno della cattedrale, davanti alla Fontana Maggiore di piazza IV Novembre. Il presepe sarà allestito da alcuni giovani delle opere segno-strutture di accoglienza della Caritas diocesana, che si sono ispirati ai luoghi che li ospitano e agli oggetti e manufatti della loro vita quotidiana. L’inaugurazione sarà preceduta, alle ore 17.30, dal concerto canoro-musicale natalizio di 400 alunni della Scuola Montessori in piazza o in cattedrale (se il meteo non lo permetterà).
A Città della Pieve, domenica 8 dicembre, alle ore 16.30, alla presenza del card. Bassetti e del sindaco Fausto Risini, in via Caduti del Lavoro (adiacente al Santuario della Madonna di Fatima), sarà inaugurata la nuova sede della Caritas parrocchiale con il Centro di ascolto, il servizio di distribuzione prodotti alimentari di prima necessità, vestiti e materiale scolastico e ludico per bambini. A seguito del crescente impegno della comunità parrocchiale nell’aiutare non poche famiglie in difficoltà, è stato necessario dotarsi, spiega il parroco don Simone Sorbaioli, di una sede Caritas più funzionale, realizzata grazie alla generosità di una famiglia pievese e alle offerte raccolte per questo progetto. La responsabile della nuova sede Caritas è Roberta Rismondo, mentre la referente Caritas per la 7ª Zona pastorale dell’arcidiocesi (Città della Pieve – Castiglione del Lago) è Emanuela Stoico.
A Città della Pieve, sempre domenica 8 dicembre, alle ore 19, nella cripta della concattedrale dei Ss. Gervasio e Protasio, si terrà l’inaugurazione della mostra dal titolo: “Il Natale nella rappresentazione artistica pievese”, fruibile fino al 6 gennaio prossimo. Saranno presenti il card. Bassetti, il sindaco Risini e i rappresentanti delle istituzioni culturali locali. L’occasione di questa mostra, spiega l’arciprete della concattedrale don Simone Sorbaioli, nasce dal recente restauro di due predelle databili tra la fine del XV secolo e l’inizio de XVI secolo di autore anonimo, parti di un’opera più complessa di cui si sono perse notizie. La mostra approfondirà gli studi su queste due opere così da presentarle meglio al grande pubblico, insieme ad altre opere selezionate con temi affini e materiale liturgico legato alle celebrazioni natalizie, oltre a valorizzare gli ambienti della cripta della concattedrale.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy