Diocesi: Ugento-Santa Maria di Leuca, domani consacrazione di una vedova all’Ordo Viduarum

Domenica 29 dicembre (ore 17.30) presso la cattedrale Maria SS. Assunta di Ugento, mons. Vito Angiuli, vescovo di Ugento-Santa Maria di Leuca, celebrerà la consacrazione di Valeria Piccinni all’“Ordo Viduarum”. A darne notizia è la diocesi in una nota. L’“Ordo Viduarum”, fa sapere la diocesi, è “un Ordine costituito da vedove che decidono liberamente di emettere il proposito di permanere per sempre nella condizione vedovile, vengono benedette per aderire ad una forma di vita nella quale vivere più profondamente la consacrazione battesimale attraverso la promessa di vivere la castità con cuore indiviso”. Prima della consacrazione viene proposto alle vedove un percorso di discernimento che dura non meno di due anni. Inoltre, una volta avvenuta la consacrazione, la vedova viene iscritta all’Albo diocesano. L’istituzione dell’“Ordo Viduarum” nella diocesi di Ugento-Santa Maria di Leuca risale al 9 marzo 2016, per volontà dello stesso mons. Angiuli. In realtà, la presenza della vedovanza consacrata in diocesi risale all’anno precedente. Nel 2015, infatti, a Bari, era stata consacrata Marilena De Pietro, giovane vedova di Salvatore D’Amico, morto a causa di un incidente stradale appena un mese dopo il matrimonio. Ora la Diocesi ugentina accoglierà nell’Ordine Valeria Piccinni, vedova di Bruno Primiceri, madre di quattro figli e nonna di sette nipoti.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia