Diocesi: mons. Morosini (Reggio Calabria) a forze dell’ordine, “fede comunitaria arma contro la ‘ndrangheta”

“La fede comunitaria è l’arma contro la ‘ndrangheta”. Lo ha detto questa mattina mons. Giuseppe Fiorini Morosini, arcivescovo di Reggio Calabria-Bova, celebrando nella città dello Stretto la messa in vista del Natale per le forze dell’ordine. Evidenziando che “la ‘ndrangheta e la delinquenza organizzata sono un vero cancro della nostra società”, il presule ha auspicato che “in questo Natale il germoglio di speranza possa sorgere e ridare serenità al nostro vivere associato”. Per mons. Morosini, “all’instancabile lavoro che svolgete per reprimere questo male è necessario che si aggiunga il rinnovamento del modo di concepire la fede e il comportamento religioso”. Il vescovo reggino si è augurato che ciò “non sia ossequio solo esteriore alla nostra tradizione, ma scelta di vita dinanzi alle varie proposte che le differenti culture e religioni ci offrono”. Infatti, “solo se creiamo questa atmosfera di novità e lasciamo crescere questo nuovo germoglio, possiamo sperare anche in una sconfitta più rapida della delinquenza organizzata”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy