50° sacerdozio Papa Francesco: mons. Semeraro (Albano), “Principio e fondamento di comunione nella carità”

“Un’occasione per rinnovare i motivi di lode e gratitudine al Signore che, nel disegno della sua sapienza, ha scelto Jorge Mario Bergoglio come Successore di Pietro e ce lo ha donato quale principio e fondamento visibile dell’unità nella fede e della comunione nella carità”. Così scrive il vescovo di Albano, mons. Marcello Semeraro, in una lettera inviata al presbiterio diocesano, alle persone di vita consacrata e a tutti fedeli in concomitanza con il 50° anniversario di ordinazione sacerdotale di Papa Francesco, che ricorre oggi. Un anniversario come quello odierno, sottolinea il presule, rappresenta un’opportunità “per ritrovarsi e stare insieme nell’amore e nella gioia ancor più questo avviene quando si tratta di scadenze giubilari, o speciali”. E prosegue: “Avvertiamo il bisogno di stringerci almeno spiritualmente attorno alla sua cara persona, per esprimergli il nostro affetto filiale e formulare per lui l’augurio più sincero. La nostra Chiesa di Albano, oltretutto, che come diocesi suburbicaria è legata al vescovo di Roma da particolari vincoli di carità, gli è grata per la sollecitudine pastorale, sperimentata anche di recente in occasione della visita apostolica dello scorso 21 settembre”. Per l’occasione, mons. Semeraro ha formulato un’intenzione, invitando tutti i parroci a leggerla durante la preghiera universale della messa di oggi e di domenica 15 dicembre, che recita: “Per il nostro Santo Padre Francesco, che celebra il 50° anniversario di ordinazione sacerdotale: il Signore, che lo ha posto a presiedere la sua Chiesa, lo sostenga col suo amore e gli doni il conforto della nostra unanime intercessione”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo