Settimana sociale: mons. Santoro, “l’Italia è in debito nei confronti di Taranto”

“L’Italia è in debito nei confronti di Taranto”. Lo ha detto mons. Filippo Santoro, arcivescovo di Taranto e presidente del Comitato scientifico e organizzatore delle Settimane sociali dei cattolici italiani, presentando oggi i Lineamenta della prossima Settimana sociale, in programma a Taranto nel 2021. La città pugliese è uno dei 41 siti più inquinati d’Italia, ha fatto presente il presule riferendosi alla situazione attuale dell’Ilva, definita “una ferita profonda per la città e il territorio”. “Quella che è una ferita, una grave mancanza, si può trasformare in opportunità”, l’auspicio di Santoro: “La ferita può esser curata, è un segno di come la vita va difesa e di come le nuove tecnologie possano essere a servizio dell’ambiente e soprattutto della salute delle persone”. “È possibile raccordare la cura della casa comune, la la salute e la vita delle persone con un lavoro dignitoso”, la tesi del vescovo, al centro anche dei Lineamenta, il cui punto di riferimento è la Laudato sì: “La difesa della salute e della vita e la difesa del lavoro sono due aspetti di un’unica realtà che va salvaguardata: non mettendo un’industria che produce morte e dando ad essa licenza di uccidere, ma intervenendo per cambiare rotta”, il riferimento all’Ilva. “Nella questione di Taranto – ha specificato Santoro – il punto essenziale è la diversificazione delle iniziative economiche, intervenendo su aspetti di produzione legati all’economia: l’agricoltura di eccellenza, il terziario, i frutti del mare, il turismo. Il debito si paga con investimenti che rendano possibile un’occupazione adeguata, soprattutto dei giovani laureati che emigrano e partono, con conseguente perdita del capitale umano”. Anche l’impegno dei cattolici nella società e nella politica, ha concluso Santoro, “è un punto importante per invertire la rotta e dare un contributo per rendere migliore la vita quotidiana delle persone”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa