Avvenire: mons. Semeraro su Nusiner alla Cattolica, “continuità con Belloli”

Paolo Nusiner lascia la carica di direttore generale di Avvenire SpA, che ricopre dal 2002. La decisione di rassegnare le dimissioni è maturata in seguito alla delibera del Consiglio di amministrazione dell’Università Cattolica del Sacro Cuore che lo ha nominato direttore amministrativo dell’ateneo, dal 1° gennaio 2020. Il presidente del Consiglio di amministrazione di Avvenire, mons. Marcello Semeraro, esprime il “grazie” a Nusiner per “il prezioso lavoro che ha svolto all’interno del quotidiano dei cattolici”. “In tutti questi anni, ha caratterizzato la sua azione di attenta gestione economica affiancandola con una costante sensibilità ai temi della dottrina sociale della Chiesa, e ha contribuito così all’importante sviluppo di Avvenire e al suo stabile posizionamento tra i principali quotidiani del nostro Paese”. La volontà del presidente del Cda è quella di “dare continuità all’azione sin qui svolta” e di “assicurare la piena realizzazione del Piano Strategico 2024 recentemente approvato dal Consiglio di amministrazione di Avvenire, d’intesa con l’editore”. “Proporrò al prossimo CdA – annuncia mons. Semeraro – di nominare direttore generale della società, a decorrere dal 1° gennaio 2020, l’ingegner Alessandro Belloli attuale direttore tecnico e responsabile pianificazione e sviluppo di Avvenire”. Belloli è sposato e ha due figli, si è laureato in ingegneria meccanica all’Università di Cagliari e ha conseguito il Master in Business Administration presso il Mip School of Management del Politecnico di Milano. È stato assunto da Avvenire nel 2003 e ha collaborato a tutti i progetti di sviluppo del giornale.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy