This content is available in English

Cambiamenti climatici: lettera dei vescovi tedeschi al vertice Onu. “Una delle questioni più urgenti dell’umanità”

La Conferenza episcopale tedesca (Dbk), da Fulda dove è in corso l’assemblea plenaria autunnale, ha indirizzato una lettera ai partecipanti al vertice delle Nazioni Unite sulla sostenibilità e il clima al Palazzo di Vetro di New York. A firma del presidente della Dbk, il card. Reinhard Marx, la lettera esprime l’impegno e le speranze dei cattolici tedeschi, da sempre impegnati nella difesa del creato: “Riteniamo che – oltre a tutti i dibattiti all’interno della chiesa – la questione del clima, della giustizia climatica e della conservazione della creazione sia una delle questioni più urgenti dell’umanità”. La lettera ricorda che “negli ultimi mesi e anni, noi vescovi tedeschi cattolici, insieme a molti fedeli, abbiamo ripetutamente affrontato le richieste che ci vengono poste dal clima e dalla protezione dell’ambiente. Lo facciamo perché come cristiani crediamo che Dio abbia creato il mondo e lo abbia affidato all’uomo. Da ciò deriva la chiara missione di preservare la creazione”. Nella lettera viene evidenziato come da Papa Francesco venga un forte impulso a mettersi in gioco: e ricordando il prossimo Sinodo per l’Amazzonia i vescovi lanciano un appello ai partecipanti al vertice Onu: “Aiutateci a dare all’umanità ragionevole speranza che la creazione non sia persa. Assumetevi la responsabilità di preservare la creazione. Il tempo stringe. Il tempo scorre, ma abbiamo ancora la forza e la possibilità di cambiare le cose”, perché “non è più possibile rimandare l’impegno per il clima globale e la conservazione della creazione”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa