Disabilità: Falabella (Fish) al governo, “occorre fare presto e bene”

“Per giungere alla reale attuazione della Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità sono necessari da un lato una forte volontà politica e dall’altro un assetto strategico e istituzionale chiaro”. È quanto ribadirà Vincenzo Falabella, presidente della Fish (Federazione italiana per il superamento dell’handicap) nell’ormai imminente incontro con il governo Conte. “Riteniamo necessario che siano garantiti luoghi e responsabilità incardinati nelle più elevate competenze istituzionali – aggiunge Falabella – disponendo di deleghe ampie, forti, chiare e di adeguate risorse. Per affrontare le sfide irrisolte è necessaria una struttura solida e tecnicamente autorevole e preparata, in grado di mantenere interlocuzioni operative e concrete in condizione di parità con i dicasteri, le autorità, le istituzioni pubbliche, le Regioni”. Una posizione, questa, dalla quale la Fish non intende indietreggiare, come è stato rimarcato anche in occasione dell’ultima riunione della giunta esecutiva della federazione, svoltasi a Roma venerdì scorso. “Qualsiasi soluzione di ripiego o di accomodamento – afferma Falabella – non appare più sostenibile, né accettabile. Occorre fare presto e bene: le persone con disabilità sono stanche di aspettare di vedere affermati i propri diritti”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo