Giornata Alzheimer: Fatebenefratelli, familiari ed esperti a confronto all’Irccs di Brescia

Un convegno per evidenziare il ruolo sempre più importante dei giovani ricercatori in relazione all’Alzheimer. Lo organizza nella mattinata del 20 settembre, dalle 9 alle 13, l’Irccs Fatebenefratelli di Brescia, in occasione della Giornata mondiale, che ricorre il 21 settembre. “Saranno loro a illustrare le nuove applicazioni tecnologiche e le loro potenzialità in ambito diagnostico, prognostico e riabilitativo, a spiegare il ruolo dei biomarcatori per rilevare a livello molecolare i primi segni della malattia mediante amplificazione e identificazione di forme proteiche specifiche e ad approfondire il ruolo dei Big Data in quest’ambito”, spiega Roberta Ghidoni, direttore scientifico dell’Irccs. I giovani ricercatori che interverranno appartengono all’Istituto e ad altri 4 Irccs appartenenti all’Istituto virtuale nazionale demenze e dell’Università di Brescia. Nel pomeriggio, dalle 17, si incontreranno invece familiari ed esperti dell’Irccs Fatebenefratelli e dell’Università di Brescia. L’Istituto lavora da anni sul ruolo dei care giver e le famiglie. Il 25 settembre, si terrà sempre all’Irccs, dalle 8.30 alle 14, un approfondimento su “Infrastrutture di calcolo per una medicina personalizzata”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo