Carmelitani: la riflessione del vescovo Muniz al Capitolo generale

La celebrazione eucaristica e la riflessione del vescovo Antonio Muniz hanno aperto ieri il Capitolo dei Carmelitani. Al centro del suo intervento “Il ruolo dei mendicanti nella Chiesa di oggi”. Successivamente, sono state presentate le risposte dell’Ordine all’Instrumentum laboris del Capitolo e, alla luce di esse, divisi in gruppi linguistici, i capitolari hanno risposto alla domanda: “Come restare fedeli alla nostra tradizione, rispondendo alle sfide attuali e rimanendo aperti al futuro?”. Le risposte dei gruppi sono state, poi, condivise in assemblea.
Mons. Antonio Muniz, nella sua conferenza, ha riflettuto su tre domande: “Che fai qui, Elia? Che fai qui, Maria? Che fai qui, Carmelitano, che affronti le sfide del nostro mondo?”. “Maria ci invita a lasciare le nostre sicurezze e a metterci in cammino, annunciando la presenza della Parola – si legge in una nota dell’Ordine -. Lei, riflesso sublime di altre donne che compaiono nella Storia della salvezza, è anche un modello di una Chiesa, di un Carmelo, ‘in uscita’, con un atteggiamento di accoglienza, accompagnamento e servizio”. Nel pomeriggio, Christian Körner, amministratore pro tempore, ha relazionato sullo stato economico dell’Ordine. Poi, Michael Farrugia ha parlato del suo lavoro come procuratore generale in questo sessennio. Infine, i due, insieme all’avvocato Merlini, hanno informato l’Assemblea sulla situazione riguardante la chiusura della Domus Carmelitana. “Contemplando l’esempio di Elia e di Maria, i Carmelitani sono chiamati a formare comunità di preghiera, fraterne e samaritane, capaci di prendersi cura dei fratelli che Dio mette nel loro cammino (sia i fratelli di comunità, sia i bisognosi della nostra società) – conclude la nota -. Così, come membri dell’Ordine, siamo chiamati a un processo di conversione personale, incentrato sulla meditazione personale e comunitaria della Parola di Dio e sulla conversione pastorale-ecologica, poiché dobbiamo stabilire delle priorità nelle nostre attività e capire come realizzarle”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori