Cuba: conclusa la Giornata della gioventù inizia l’Anno missionario che culminerà nell’Assemblea dell’agosto 2020

Con la conclusione della Giornata nazionale della gioventù, che si è svolta a livello diocesano (è stato annunciato che l’edizione 2020 sarò ospitata a Camarguey) i vescovi cubani hanno dato inizio all’Anno missionario, che ha come tema: “Cuba, annuncia il Vangelo con gioia”. L’iniziativa è coordinata e convocata dalla Commissione nazionale per le missioni della Conferenza dei vescovi cattolici di Cuba (Cocc).
L’Anno, si legge sul sito della Cocc, sarà vissuto in preparazione alla II Assemblea nazionale missionaria, che si celebrerà dal 3 al 7 agosto 2020 e avrà come principale obiettivo quello di rafforzare l’attività missionaria di ogni comunità, attraverso la diffusione dell’annuncio di Gesù Cristo negli ambienti e alle persone con cui ciascuno viene in contatto.
L’Anno missionario si pone, inoltre, in consonanza con il Mese missionario straordinario convocato da Papa Francesco per il prossimo ottobre.
In quest’ottica, “la missione non è altra cosa che annunciare Gesù e favorire, con le nostre parole e gesti, che la gente si incontri con Gesù. Per questo, in questo Anno missionario, siamo senza dubbio noi stessi, che facciamo parte della Chiesa cubana, i primi a dover essere evangelizzati”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia