Decreto sicurezza bis: don Ciotti (Libera), ieri “il grado di umanità del nostro Paese si è corrotto”

Ieri “il grado di umanità del nostro Paese si è corrotto. La politica ha tradito la Costituzione, i sogni e gli ideali di chi l’ha pensata e scritta e delle convenzioni internazionali”. Lo ha dichiarato, ieri sera, don Luigi Ciotti, presidente Libera e Gruppo Abele, commentando l’approvazione al senato del Decreto sicurezza bis. “Siamo davanti ad una scelta politica indegna per un Paese che vuole essere democratico non solo di nome ma di fatto un Paese civile – ha aggiunto il sacerdote -. La politica esca dai tatticismi, dai giochi di potere e riduca le distanze sociali e si lasci guidare dai bisogni delle persone”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia