Papa Francesco: a Scout d’Europa, “la libertà arriva in cammino, non chiusi in stanza col telefonino o sballandosi un po’”

foto SIR/Marco Calvarese

“La libertà si conquista in cammino. Non si compra nel supermercato. La libertà non arriva stando chiusi in stanza col telefonino e nemmeno sballandosi un po’ per evadere dalla realtà. No! La libertà arriva in cammino, passo dopo passo, insieme agli altri, mai soli”. Lo ha detto Papa Francesco ai partecipanti all’Euromoot dell’Unione internazionale delle guide e degli scout d’Europa, ricevuti stamani in udienza nell’Aula Paolo VI, in Vaticano. Al raduno internazionale partecipano ragazzi e ragazze dai 16 ai 21 anni provenienti da 20 nazioni. Ricordando le cinque tappe del loro cammino e i “cinque incontri con grandi santi, che hanno percorso l’Europa” – Paolo di Tarso, Benedetto da Norcia, Cirillo e Metodio, Francesco di Assisi, Caterina da Siena – il Papa ha indicato le caratteristiche comuni: “Non hanno atteso qualcosa dalla vita o dagli altri, ma si sono fidati di Dio e hanno rischiato, si sono messi in gioco, in cammino per realizzare dei sogni così grandi che dopo secoli hanno fatto bene anche a noi, a voi, a tutti”. Francesco ha poi aggiunto che “hanno dato la vita, non l’hanno tenuta per sé”. Dal Papa ai giovani cinque parole contenute in una frase dal Vangelo di Luca: “Date e vi sarà dato”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia