Euromoot scout d’Europa: Montesanto (Pisa), “abbiamo costruito un pezzo di Europa”

25 anni dopo l’appuntamento privato con Giovanni Paolo II, gli Scout d’Europa sono tornati ad incontrare un pontefice, infatti oggi Papa Francesco li ha ricevuti in Udienza nell’Aula Paolo VI in Vaticano.

“Abbiamo fatto un bel cammino”, le parole di Gipo Montesanto del gruppo Pisa 1 che porta il nome proprio di “Papa Francesco”, “abbiamo costruito un pezzo di Europa. Non abbiamo parlato di Europa o voluto fare qualcosa per l’Europa, ma abbiamo voluto essere Europa. I nostri ragazzi lo hanno sperimentato camminando fianco a fianco ai fratelli di altre nazioni. Condividendo il pane, l’acqua e portando assieme lo zaino”. La strada, la comunità nata spontaneamente condividendo un lungo cammino e il servizio alle comunità locali incontrate, questi i punti fondamentali secondo Montesanto che li definisce “colonne” e confessa di essersi commosso vedendo la stessa luce brillare negli occhi di tutti i ragazzi, anche se di diversa nazionalità. “Non è uno scopo comune ma un perché comune. Capisci che l’altro è li condividendo il tuo stesso perché”, dichiara Gipo Montesanto che scherza consigliando la strada a tutti come metodo in ogni ambito, tornando serio per ricordare come “speranza” è la parola che deve emergere da questa esperienza “Siamo uomini e donne di speranza ed è quello che vogliamo raccontare a tutti, a cominciare dalle nostre famiglie”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia