Crisi di governo: Agenda Domani, “un governo della sostenibilità per fronteggiare le sfide sociali, economiche, ambientali”

“Un governo di legislatura dagli obiettivi ambiziosi all’insegna della sostenibilità come chiave per rispondere alle grandi questioni sociale, economica ed ambientale come unica alternativa al voto anticipato”. Lo chiede l’appello che parte dalla rivista online Agenda Domani, promosso da dirigenti del mondo dell’associazionismo, del sindacato, delle professioni, dell’impresa, della pubblica amministrazione, del governo della cosa pubblica a tutti i livelli istituzionali, da docenti universitari, imprenditori e politici. L’appello è rivolto alle forze politiche impegnate in questi giorni alla ricerca di un accordo per dar vita a un nuovo governo, nei tempi loro accordati dal Capo dello Stato. È aperto alla sottoscrizione da parte di tutti coloro che ne condividono gli obiettivi. I promotori auspicano la formazione di un nuovo esecutivo “capace di risposte tangibili per frenare e invertite la tendenza all’impoverimento della classe media, dei ceti lavoratori e popolari”, “che sappia ripartire dalla questione sociale”, attraverso il rispetto dell’Agenda Onu 2030 sullo sviluppo sostenibile. Ribadiscono l’importanza di “un piano per il Paese di ampio respiro con adeguati investimenti”che affermi “il primato della crescita sostenibile su quello del contenimento dell’inflazione” e con “politiche anticicliche” per affrontare la nuova recessione globale che si profila all’orizzonte. A capo di questo esecutivo indicano il profilo di “una figura autorevole di solide relazioni comunitarie e internazionali” e allo stesso tempo con “profonda conoscenza delle
dinamiche sociali ed economiche che percorrono il nostro variegato Paese, e
consapevole del ruolo strategico dei corpi intermedi”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori