Giovanni Buttarelli: Soro (Garante Privacy), “ha difeso il diritto della protezione dei dati”

“Una notizia dolorosissima, per il Paese, per l’Autorità e per me personalmente perché perdo un amico”. Lo dichiara Antonello Soro, presidente, assieme al Collegio del Garante per la protezione dei dati personali, che esprimono il “più profondo cordoglio” per la morte di Giovanni Buttarelli, Garante europeo della protezione dei dati. “La prematura scomparsa di Giovanni Buttarelli rappresenta una perdita inestimabile per la comunità italiana ed europea. A lui il nostro Paese deve enorme gratitudine per l’introduzione, lo sviluppo e la difesa di un diritto fondamentale per la democrazia e la libertà della persona, come il diritto alla privacy e alla protezione dei dati”. Soffermandosi sul ruolo svolto da Buttarelli a livello nazionale ed internazionale, che è stato tra i fondatori dell’Autorità italiana prima e in Europa, poi, da Garante europeo, Soro afferma che “ha contribuito in maniera determinante alla crescita di una nuova cultura del diritto e a una visione della tecnologia più rispettosa dell’uomo”. “Ci lascia in eredità la sua esperienza, la sua passione, il suo grande impegno profuso fino all’ultimo a difesa dei valori più alti della persona”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa