Indigeni: mons. Cabrejos (Celam e vescovi Perù), “rispettiamoli e valorizziamoli”

Mons. Miguel Cabrejos, arcivescovo di Trujillo, presidente della Conferenza episcopale peruviana e presidente del Consiglio episcopale latinoamericano (Celam), ha dichiarato ieri, in occasione della celebrazione della Giornata internazionale delle popolazioni indigene, che “è essenziale compiere sforzi per generare spazi di rispetto e dialogo con i nostri fratelli indigeni, salvando la loro cultura, tradizioni, lingua e diritti”.
Inoltre, mons. Cabrejos, come riferisce l’ufficio stampa della Conferenza episcopale peruviana, ha affermato che questa data ha una rilevanza speciale poiché siamo vicini alla celebrazione del Sinodo dell’Amazzonia, che si terrà in ottobre. “Essendo vicini al Sinodo panamazzonico, è importante sottolineare che le popolazioni indigene, in particolare l’Amazzonia, sono oggi il ponte tra le culture native e il mondo. Camminiamo insieme in un processo permanente di interculturalità. Rispettiamoli e valorizziamoli”.
Ogni 9 agosto si celebra la Giornata internazionale dei popoli indigeni, come deciso dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite, per ricordare il giorno della prima riunione del Gruppo di lavoro sui popoli indigeni della Sottocommissione per la prevenzione delle discriminazioni e per la protezione delle minoranze.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia