Diocesi: Terni, studenti da tutto il mondo impegnati in conservazione e restauro di antichi libri e documenti dell’Archivio storico

Sono 22 gli studenti provenienti da università di diverse parti del mondo, quali Hong Kong, Canada ma anche dall’Europa, in particolare Romania e Belgio, e naturalmente da molti Stati degli Usa, che stanno svolgendo i corsi di “Conservazione preventiva negli Archivi storici” e di “Restauro della carta” promossi dall’International Institute for Restoration and Preservation Studies di New York, su materiale e documenti provenienti dagli Archivi della diocesi di Terni-Narni-Amelia. Il tutto è reso possibile grazie alla convenzione triennale tra diocesi e Istituto, sottoscritta dal direttore dell’ Ufficio per i beni culturali ecclesiastici, don Claudio Bosi, e dal direttore dell’Istituto americano, Nikolas Vakalis. Gli studenti, dai primi giorni di giugno guidati dai professori Nikolas Sarris, Marco Di Bella e Irene Zanella, e coordinati da Nikolas Vakali, hanno iniziato la loro opera di conservazione preventiva direttamente nell’Archivio storico della curia vescovile di Terni e dai primi di luglio è stata avviata l’attività di restauro dei documenti nei laboratori dell’Istituto all’interno del complesso monastico di San Giovanni Battista in San Gemini. L’International Institute for Restoration and Preservation Studies da 20 anni gestisce il programma “San Gemini Preservation Studies” incentrato sull’insegnamento del restauro e della conservazione dei beni culturali con 5 diversi corsi di restauro. Dall’anno scorso Vakalis, in accordo con don Bosi, e i docenti hanno voluto far lavorare gli studenti nell’Archivio al fine di farli cimentare direttamente con le problematiche della conservazione preventiva per poi operare direttamente sui documenti. Al termine dei tre anni, si prevede una giornata di studio per presentare i risultati. Da quest’anno il progetto si è arricchito con lo studio delle condizioni microclimatiche dell’Archivio diocesano di Terni, con la messa in opera di più strumenti – datalogger – per il rilevamento delle variazioni termoigrometriche.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo