Diocesi: Sora, a Isola del Liri una settimana di eventi per la festa del Crocifisso e una rassegna d’arte sulla fraternità

“Abbiamo imparato a volare come gli uccelli, a nuotare come i pesci, ma non abbiamo imparato l’arte di vivere come fratelli”: una frase di Martin Luther King ispira la III edizione della Rassegna di arte e cultura che la parrocchia di San Lorenzo a Isola del Liri (Fr), nella diocesi di Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo, promuove questa settimana per la festa del SS. Crocifisso, insieme all’omonima arciconfraternita, al Comitato festeggiamenti e all’Opera San Lorenzo. “Poesia, narrativa, disegno, pittura, scultura, fotografia, art video, canto e danza sono le forme d’arte con cui si esprimono i partecipanti, i cui lavori, valutati da una commissione, vengono presentati il 12 luglio sul sagrato della chiesa di San Lorenzo”, riferisce al Sir Luciana Costantini, segretaria del Consiglio pastorale. Tra le cerimonie religiose, una messa nella chiesa di Sant’Antonio, giovedì 11 luglio, sarà seguita dalla traslazione della statua del Crocifisso a San Lorenzo, dove rimarrà fino a domenica 14, quando una solenne concelebrazione sarà presieduta dal vescovo di Sora, mons. Gerardo Antonazzo, seguita dalla processione e rientro dell’effigie nella chiesa dove è custodita. “Leggenda e tradizione raccontano che da un tronco di salice portato dal fiume Liri sia stata ricavata la croce, da cui sarebbe sgorgato del sangue vivo durante la lavorazione – racconta Luciana Costantini –. Altrettanto prodigiosa per la gente è la statua del Cristo, realizzata con la carta di antichi messali. Oggi la festa è un evento di cultura, espressione di legame alle radici cristiane, occasione per essere popolo di cittadini e fedeli, più vicini e solidali”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo