Perdono di Assisi: domani il pellegrinaggio diocesano alla Porziuncola

Prenderà il via domani sera alle 18 dalla chiesa della Madonna delle Grazie (davanti all’ex Cenacolo francescano) il tradizionale pellegrinaggio alla Porziuncola organizzato dalla diocesi di Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino in occasione del Perdono di Assisi. La solennità, in cui si fa memoria dell’indulgenza plenaria concessa nel 1216 da Papa Onorio III a tutti i fedeli su richiesta di san Francesco, si aprirà domani mattina alle 11 con la messa presieduta da p. Michael Perry, ministro generale dell’Ordine dei frati minori. La celebrazione eucaristica terminerà con la processione di “Apertura del Perdono”, così chiamata perché da quel momento, vale a dire dalle 12 del 1° agosto fino alle 24 del 2 agosto l’indulgenza plenaria concessa alla Porziuncola quotidianamente si estende a tutte le chiese parrocchiali sparse nel mondo, e anche a tutte le chiese francescane. Il vescovo di Assisi, mons. Domenico Sorrentino, presiederà alle 19 i primi Vespri. Seguirà l’offerta dell’incenso da parte del sindaco di Assisi Stefania Proietti. La tradizionale veglia di preghiera serale (ore 21.15), con processione aux flambeaux, sarà guidata da p. Simone Ceccobao. Venerdì 2 agosto i fedeli potranno partecipare alle numerose celebrazioni eucaristiche (ore 7, 8, 9, 11, 17 e 18). La messa delle 11 sarà presieduta dal vescovo Sorrentino. A partire dalle 14.30, inoltre, i giovani della 39ª Marcia francescana, provenienti da tutte le Regioni d’Italia e da alcune nazioni estere, varcheranno la porta della Porziuncola dopo aver camminato, per oltre una settimana, guidati dal tema “Al posto tuo”. Padre Claudio Durighetto, ministro provinciale dei frati minori di Umbria e Sardegna, presiederà alle 19 i vespri solenni del Perdono. Durante i due giorni di festa la basilica rimarrà aperta l’intera giornata, per permettere ai pellegrini di accostarsi al sacramento della riconciliazione. La piazza della basilica, invece, ospiterà alcuni spettacoli che faranno da cornice alle celebrazioni liturgiche.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo