This content is available in English

Parlamento Ue: Sassoli (S&D), “ristabilire la fiducia reciproca tra cittadini e istituzioni”. Priorità a lavoro, clima, migrazioni

foto SIR/Marco Calvarese

(Strasburgo) Un Parlamento europeo “che rappresenta le differenze” dell’Europa e che ha “capacità di decidere” per rispondere alle attese dei cittadini. David Maria Sassoli, candidato del gruppo Socialisti e democratici alla presidenza dell’Europarlamento, ha tenuto un discorso che si è dapprima concentrato sul ruolo dell’istituzione che rappresenta i cittadini (ed eletta a suffrago universale) entro l’architettura politica Ue; quindi ha sottolineato alcuni temi prioritari da affrontare a livello Ue, fra cui crescita economica, lavoro, clima, migrazioni, diritti dei cittadini. “Serve un Parlamento più forte per un’Europa più forte”. L’elevata affluenza alle urne a maggio ha segnalato, per Sassoli, l’interesse per l’Europarlamento e per l’Ue: “gli elettori hanno detto che credono in questa istituzione e nella democrazia. Questo Parlamento dev’essere la casa della democrazia europea”. Un impegno prioritario di Sassoli, se fosse eletto alla guida dell’emiciclo: “occorre ristabilire la fiducia reciproca tra cittadini e istituzioni” comunitarie. Infine una nota frase di Monnet: “Niente è possibile senza gli uomini, nulla è durevole senza le istituzioni”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori