Parlamento Ue: a vuoto la prima votazione per l’elezione del presidente

(Strasburgo) La prima votazione per l’elezione del presidente va a vuoto. I votanti erano 735; schede bianche o nulle 73; valide 662; maggioranza necessaria per l’elezione del presidente 332. Hanno ottenuto voti: Keller (Verdi) 133; Rego (Gue) 42; Sassoli (S&D) 325; Zahradil (Ecr) 162. La prossima votazione, con gli stessi quattro candidati, si terrà nell’emiciclo di Strasburgo alle 11.40. Una prima, e parziale, valutazione delle preferenze ottenute dai quattro candidati, fa ritenere che Keller abbia ottenuto appoggio anche da altre forze politiche all’interno del Parlamento: Keller rappresenta i Verdi, che hanno in tutto 74 deputati; è possibile che una parte dei consensi siano giunti da Renew Europe (liberali). Rego ha raccolto i voti della sua parte politica, la Sinistra unitaria. Sassoli ha avuto 325 voti: se si considera che avrebbe potuto contare sul sostegno di Popolari e Renew Europe (che non hanno presentato propri candidati), i quali insieme ai Socialdemocratici arrivano a 444 seggi, si può immaginare che una parte di essi abbia deciso di votare scheda bianca o nulla o di votare appunto per Keller. Al conservatore Zahradil è andato invece il sostegno di un’area più vasta del suo gruppo politico, che conta 62 deputati: Zarhadil era infatti l’unico candidato collocabile politicamente nell’area “euroscettica”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori