Card. Jaime Ortega: vescovi cubani, “ispirazione ed esempio per la nostra azione pastorale”

La morte del cardinale Jaime Ortega Alamino “ci commuove nell’affetto e ci spinge alla gratitudine verso il fratello vescovo che, in numerose occasioni e diverse circostanze, ci ha rappresentato come presidente della nostra Conferenza e, successivamente, come cardinale di fronte alla Santa Sede, oltre che in altre situazioni di carattere ecclesiale e politico”. Lo scrive in una nota la Conferenza dei vescovi cattolici di Cuba (Cocc), in merito alla scomparsa dell’arcivescovo emerito de L’Avana, avvenuta nella mattinata di ieri. Proseguono i vescovi: “Più che enumerare eventi e situazioni, desideriamo sottolineare la personalità sacerdotale del pastore buono che ha posto al servizio della Chiesa e dell’evangelizzazione i suoi numerosi talenti umani e cristiani. È ben risaputo come la sua fede in Gesù Cristo e l’amore alla Chiesa di Cuba abbiano portato il cardinale Jaime ad assumere sfide a prendere posizioni, personali ed ecclesiali, procurando il bene della Chiesa e del suo popolo”. “Il ricordo di Jaime, nell’affetto fraterno e nell’eredità della sua testimonianza cristiana e sacerdotale, sarà di ispirazione e di esempio per la nostra azione pastorale. Riposa in pace, nostro fratello Jaime!”, conclude la nota della Cocc.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo