Costa Rica: i vescovi non partecipano più a Dialogo nazionale tra Governo e società civile

La Conferenza episcopale della Costa Rica rende noto, attraverso un comunicato firmato da tutti i vescovi, che cessa la sua presenza di accompagnamento al tavolo del Dialogo nazionale tra Governo e società civile. “Abbiamo risposto pienamente – si legge – alla richiesta pervenuta da vari settori sociali e dal Governo di accompagnare il dialogo sociale tra le parti. Poiché questo dialogo è iniziato, confidiamo che il processo si rafforzi e porti ad accordi. Da parte nostra rendiamo noto alla comunità nazionale che cessa la nostra partecipazione come garanti di tale processo”. Continueranno a rivestire tale funzione solamente mons. Javier Román Arias, vescovo di Limón, per il dialogo nell’ambito dei trasporti, e mons. Óscar Fernández Guillén, vescovo di Puntarenas, nel tavolo che vede protagonisti i pescatori.
Proseguono i vescovi: “Ringraziamo Dio per la buona disposizione delle parti a vedere nel dialogo il cammino per la soluzione dei conflitti e ringraziamo il Governo della Repubblica e i gruppi sociali coinvolti per la fiducia riposta in noi”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo