Lourdes: Unitalsi, “l’attenzione del Papa conferma necessità di vivere in pienezza, serietà, verità e gioia la nostra presenza nel santuario”

“Ci fa gioire e ci responsabilizza il desiderio del Santo Padre di veder crescere l’esperienza del pellegrinaggio, come cammino di un popolo che cerca speranza e bellezza nei santuari mariani; ci riempie di gioia lo sguardo attento e comunionale della Chiesa al santuario di Lourdes, dove la verità delle apparizioni ha trovato in Bernadette, nella sua vita nascosta, nella sua scelta di povertà radicale e di servizio una testimonianza affascinante e travolgente”. Lo scrive, in una nota diffusa oggi, l’Unitalsi, in merito alla recente notizia della nomina di mons. Antoine Hérouard a delegato ad nutum Sanctae Sedis presso il santuario mariano di Lourdes. L’Associazione, da sempre “in comunione con la Chiesa e con il Papa”, ricorda il suo legame speciale con Lourdes: “Dal 1903 l’Unitalsi ha come carisma l’accompagnare i nostri soci in pellegrinaggio a Lourdes e presso i santuari mariani internazionali con attenzione e cura particolari nei confronti di ammalati, disabili, famiglie e bambini in difficoltà”.
In particolare, “Lourdes è luogo di carità e di annuncio di fede e per noi e per i tanti soci sofferenti, pellegrini e volontari che sentono Lourdes come ‘casa della associazione’ l’attenzione del Papa conferma la necessità di vivere in pienezza, serietà, verità e gioia la nostra presenza nel santuario della Vergine di Lourdes. Continueremo con rinnovato e crescente impegno il nostro servizio silenzioso accanto ai più fragili”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori