Germania: Bad Endorf, la storia di santa Hedwig di Andechs nello spettacolo del Lunedì di Pentecoste

Il lunedì di Pentecoste è una delle feste più amate in Germania. Tradizioni secolari si inseguono, e una di queste è lo spettacolo di ispirazione storica che viene messo in scena dal Volkstheater di Bad Endorf in Baviera, storico teatro antico di 229 anni. Lunedì di Pentecoste 10 giugno sarà messa in scena una pièce, con 62 attori, sulla vita della santa duchessa della Slesia Hedwig von Andechs, definita da papa Clemente IV nel 1267 “Mulieris fortis”, a soli 24 anni dalla morte, per la sua difesa della fede e per la sua azione di fondazione di importanti conventi e abbazie. La compagnia teatrale di Bad Endorfer ha ora portato la sua avvincente storia di vita come un’opportunità di riflessione storico-spirituale. Paula Aiblinger, al debutto alla regia dopo 40 anni come attrice, ha scritto il testo teatrale dopo due anni di studio sulla patrona della Slesia, amata sia in Germania sia in Polonia, e ha evidenziato la passione profusa dalla compagnia nel rappresentare la vita di santa Hedwig: “Un grande vantaggio è che conoscendo bene tutti gli attori, avevo in mente le persone giuste quando scrivevo e potevo scrivere i ruoli per loro”, ha detto la regista.
Il risultato è un grande affresco corale: “Lo spettacolo è un’emozionante lezione di storia che riguarda Hedwig come una persona della nostra terra. Era una personalità, una donna forte. Soprattutto in quel momento, ha agito politicamente in modo straordinario e non ha perso la fede a causa di avvenimenti gravissimi e luttuosi”, sottolinea Aiblinger, che ha scelto tre attrici di età crescente per la narrazione teatrale dell’epopea di santa Hedwig.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa