Finanza etica: mons. Galantino (Apsa), “stiamo collaborando molto con le aziende”

“Chi innesca le guerre commerciali ha degli obiettivi da raggiungere che non partono quasi mai dal desiderio di valorizzare e garantire gli ultimi”. A dirlo è stato mons. Nunzio Galantino, presidente della Amministrazione del patrimonio della Santa Sede (Apsa), a margine della conferenza internazionale in Vaticano sul tema dell’ambiente. Se nelle aziende la Dottrina sociale comincia a fare breccia o sia solo una loro operazione di marketing, il presidente della Apsa risponde: “Non lo so, significherebbe già dare un giudizio sulle intenzioni delle persone. Intanto è importante che ci siano. Speriamo che ci siano delle buone intenzioni per azioni durature e che non siano dettate da futuri ritorni e guadagni. Che effettivamente stia crescendo la sensibilità è vero. Da quando sono nell’amministrazione del patrimonio, ho a che fare con la finanza e l’economia e mi rendo conto della richiesta delle grandi banche di definire investimenti nella finanza etica. Ora quali siano le intenzioni non saprei dire. Per quanto ci riguarda stiamo collaborando molto con quanti ci chiedono questo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa