Austria: card. Schönborn (Vienna), “per Pentecoste chiediamo a Dio uno Spirito di comunione, unione e speranza per il Paese”

Il card. Christoph Schönborn, arcivescovo di Vienna e presidente della Conferenza episcopale austriaca, nella sua rubrica settimanale sul quotidiano gratuito “Heute”, ha ribadito che nella attuale situazione politicamente tesa in Austria (scandalo vicepremier, governo di transizione, elezioni in vista) è importante non dare spazio agli “spiriti maligni”. Richiamando la festa di Pentecoste, festa dello Spirito Santo, il cardinale ha sottolineato che si dovrebbe chiedere a Dio uno “Spirito di comunione, unione e speranza”. Schönborn ha evidenziato come “la nostra patria ha sperimentato un sacco di cose brutte nelle ultime settimane”. Per Schönborn il successo di una buona cooperazione non è solo responsabilità della politica, ma “di tutti noi”. È più facile “generare lo spirito maligno”, che può avvelenare tutto, vivendo all’interno “delle proprie quattro mura con discordia e odio invece che con lo spirito buono”, ha affermato il cardinale. A margine delle attività pastorali, il cardinale ha celebrato il decimo anniversario della Nikolausstiftung, fondazione dell’arcidiocesi viennese che sovrintende ad asili nido e orti ecclesiastici in 86 località del territorio.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa