Anziani: Auser, a Vicchio si celebra il trentennale dell’associazione con uno spettacolo della compagnia “Indaco Teatro con l’Altro”

Si terrà a Vicchio (Firenze), nel teatro comunale intitolato a Giotto, il 12 giugno, alle ore 16, l’evento di celebrazione del trentennale dell’Auser (1989-2019). In questo paese toscano, patria del grande pittore, è da tempo attiva la compagnia teatrale “Indaco Teatro con l’Altro”, costituita da ragazzi disabili e non, loro familiari e volontari Auser; un’esperienza e un progetto che ben rappresentano i valori dell’associazione di inclusione e solidarietà. Per l’occasione verrà messa in scena l’opera prima “Oh che bel castello!”. L’evento, che è patrocinato dal Comune, vedrà la partecipazione di delegazioni Auser provenienti da tutta Italia.
“L’Auser ha scelto di celebrare il trentennale con un evento semplice, coinvolgente e molto rappresentativo della propria storia e dei propri valori – sottolinea il presidente nazionale, Enzo Costa -, dando spazio e voce a un’esperienza locale di solidarietà fra generazioni, sostegno, integrazione e aiuto reciproco”.
L’Auser è nata per dare valore e protagonismo agli anziani. Oggi l’associazione è una grande “casa” della solidarietà, diffusa in tutto il Paese con 1534 sedi punto di riferimento per oltre un milione di persone e veri e propri luoghi di aggregazione sociale, dove i cittadini di tutte le età possono trovare opportunità per partecipare, praticare la solidarietà, apprendere cose nuove, vivere in modo pieno la propria esistenza: dall’aiuto agli anziani soli e fragili, al volontariato nei musei e nelle biblioteche, nei parchi e nei giardini di città e paesi, davanti alle scuole come “nonni amici” o nelle iniziative di pre-scuola e tanto altro ancora. I 49mila volontari dell’Auser sono impegnati ogni anno in 7.500.000 di ore di volontariato.
L’Auser di oggi forte dei suoi trent’anni di storia è una delle principali reti nazionali con circa 300mila iscritti. “L’intuizione che ebbe Bruno Trentin nel 1989 di far nascere l’Auser fu epocale: mise in campo una grande azione sociale di risposta ai bisogni dei cittadini più anziani – conclude il presidente Costa –, proseguiamo il cammino e guardiamo al futuro con sicurezza e determinazione”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa