Nuova evangelizzazione: Roma, i frati conventuali del Centro missionario per il sesto anno sulle banchine del Tevere tra i giovani della movida

Per il sesto anno il Centro missionario dei frati minori conventuali sarà presente nei tre mesi estivi sulle banchine del Tevere, a Roma, con uno stand durante la movida romana. La postazione, ospitata a titolo gratuito, è collocata al centro dei due chilometri espositivi (60 stand e 30 punti di ristoro), dove transitano nei 90 giorni quasi 2 milioni di persone, tra turisti stranieri, italiani e romani. Verranno offerte proposte che “aiutano a crescere nella dimensione della solidarietà, della cooperazione e della missione e anche per far conoscere le missioni dei frati conventuali in 40 Paesi del mondo”. In particolare, quest’anno lo stand offre due proposte: “Amazzonia da salvare”, in preparazione al prossimo Sinodo dei vescovi in programma a ottobre, e “Africa da promuovere”. Un’opera, quest’ultima, che “vuole creare attenzione attorno alla povertà crescente, allo sfruttamento delle risorse umane, all’uso indiscriminato di una colonizzazione dei grandi giacimenti e soprattutto all’evangelizzazione che va ripensata con una Chiesa più vicina ai bisogni della gente”. Sono sette le giurisdizioni dei conventuali in Africa (Zambia, Malawi, Burkina Faso, Tanzania, Uganda, Kenya e Ghana) che “hanno bisogno di una concreta collaborazione”: “Si fa appello ai Paesi ricchi di aiutare queste realtà missionarie”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa