Luigi Sturzo: Caltagirone, convegno internazionale “L’attualità di un impegno nuovo” nel centenario dell’“Appello ai liberi e forti”

Sarà presentato domani mattina, presso il Palazzo d’Orleans, sede della Regione Siciliana, il convegno internazionale dal titolo “L’attualità di un impegno nuovo”, che si terrà a Caltagirone dal 14 al 16 giugno prossimi e che è organizzato in occasione del centenario dell’“Appello ai liberi e forti” di don Luigi Sturzo. L’iniziativa, organizzata dalla diocesi di Caltagirone, dal Comune di Caltagirone e dalla Regione Siciliana, vedrà la partecipazione di 36 esperti e 12 rapporteur in rappresentanza di associazioni pubbliche e private, movimenti, istituzioni, enti e università, “per un dialogo culturale e sociale – dicono gli organizzatori – su temi di grande attualità nel dibattito politico, all’indomani delle elezioni europee. Rileggeremo insieme i 12 punti dell’Appello in altrettante distinte sessioni tematiche, dialogando – aggiungono – con prestigiosi esperti e testimoni del nostro tempo, onorando e spirito sinodale l’anniversario del centenario nella città del sacerdote e statista don Luigi Sturzo”. L’evento, “rivolto principalmente alle comunità e alle nuove generazioni”, ha un comitato promotore scientifico composto da Salvatore Martinez, presidente del Polo di eccellenza della Promozione umana e della solidarietà “Mario e Luigi Sturzo” e della Fondazione “Casa museo Sturzo” di Caltagirone, Matteo Truffelli, presidente dell’Azione Cattolica italiana, Nicola Antonetti, presidente dell’Istituto Don Luigi Sturzo di Roma, Gaspare Sturzo, presidente del Centro internazionale studi Sturzo di Roma, Francesco Bonini, rettore dell’Università Lumsa di Roma, Lorenzo Ornaghi, presidente del comitato scientifico della Fondazione De Gasperi, mons. Michele Pennisi, arcivescovo di Monreale e presidente della Commissione storica per la causa di canonizzazione di don Luigi Sturzo.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa