Papa in Romania: conferenza stampa aereo, Benedetto XVI “parla con la stessa profondità di sempre, ha una lucidità grande”

“Ogni volta che vado da lui a visitarlo, gli prendo la mano e lo faccio parlare: parla poco, parla adagio con la stessa profondità di sempre, perché il problema di Benedetto sono le ginocchia, non la testa”. Con queste parole il Papa ha descritto il suo rapporto con il Papa emerito, rispondendo alle domande dei giornalisti durante la conferenza stampa sul volo di ritorno dalla Romania. “Ha una lucidità grande – ha proseguito – e io sentendo parlare lui divento forte, sento il succo delle radici che mi aiutano ad andare avanti. Sento questa tradizione della Chiesa, che non è una cosa da museo: la tradizione è come le radici che ti danno il succo per crescere, e tu non diventerai come le radici, tu fiorirai, l’albero crescerà e darà dei frutti e i semi saranno radici per gli altri”. “La tradizione della Chiesa è sempre in movimento”, ha ribadito Francesco: “La tradizione è la garanzia del futuro e non la custode delle ceneri. Non è un museo. La tradizione non custodisce le ceneri, la nostalgia degli integristi, tornare alle ceneri, no! La tradizione sono radici che garantiscono che l’albero cresca, fiorisca e dia frutto. E ripeto quel pezzo del poeta argentino che mi piace tanto citare: tutto quello che l’albero ha di fiorito gli viene da quello che ha di sotterraneo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia