Diocesi: Ariano Irpino, nel fine settimana la Giornata dei giovani. Mons. Melillo (vescovo), “le nuove generazioni il futuro su cui edificare la società”

“Le nuove generazioni sono il futuro su cui edificare la società e da cui potersi mettere in cammino. Un cammino che deve farsi insieme, là dove famiglie, insegnanti, catechisti, diaconi, presbiteri, vescovi e tutti coloro che hanno il prezioso compito dell’educare si mettano in dialogo con le future generazioni e, unitamente, dicano con fermezza un sì alla vita, un sì a Dio”. Queste le parole che mons. Sergio Melillo, vescovo di Ariano Irpino–Lacedonia, ha rivolto ai giovani in occasione della Giornata diocesana dei giovani. La Gdg, ricorda una nota della diocesi diffusa oggi, ha preso il via la sera del 31 maggio, quando, sulla scia del tema “Una notte per Te: giovani sotto le stelle”, i giovani della diocesi si sono ritrovati presso la Villa comunale di Ariano Irpino e lì con canti, balli, preghiere e condivisioni hanno detto a gran voce il proprio “sì alla vita”. “Il sì alla vita” ha fatto da filo conduttore anche nella catechesi tenuta sabato scorso da mons. Arturo Aiello, vescovo di Avellino. “La felicità – ha detto il vescovo campano – è accettare la vita e viverla così com’è, perché la felicità è accettare ciò che già si ha e non ciò che ancora non si ha, in quanto volere ciò che non si ha altro non è che l’origine stessa dell’infelicità”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia