Diocesi: Gaeta, al santuario della Civita la giornata per la santificazione sacerdotale

Il santuario mariano della Civita, a Itri, ha ospitato oggi la Giornata per la santificazione sacerdotale che si celebra in coincidenza con la solennità del Sacro Cuore di Gesù. L’incontro è stato presieduto dall’arcivescovo di Gaeta, mons. Luigi Vari che ha tenuto la meditazione nella chiesa del santuario ed ha presieduto la concelebrazione nella stessa chiesa della Madonna della Civita, protettrice dell’arcidiocesi e della città di Itri. Al ritiro hanno partecipato tutti i sacerdoti e i diaconi della diocesi. Come ha sottolineato l’arcivescovo, quelal odierna è stata l’occasione per ringraziare il Signore del dono del sacerdozio. “Il sacerdote – ricorda il delegato arcivescovile per la vita consacrata, padre Antonio Rungi – sta nel mondo ma non è del mondo. Il suo essere nel mondo ma non del mondo consiste nell’amare con il cuore di Cristo, mettendosi al servizio della Chiesa con generosità e la totale donazione alla causa del Vangelo. Il sacerdote deve essere santo e non dare motivo di scandalo per nessun motivo al mondo”. Commentando i testi biblici della giornata, mons. Vari ha messo in evidenza la vocazione sacerdotale che vocazione a dare e ricevere misericordia. Il vero amore di un sacerdote sta nell’essere misericordioso verso tutti, verso “il figlio di Sara, Isacco e il figlio di Agar, Ismaele” entrambi “figli di Abramo e quindi figli dello stesso Dio che è Padre di tutti”. A conclusione della messa, l’arcivescovo ha voluto ringraziare tutti i sacerdoti per l’impegno profuso nell’attività pastorale e parrocchiale, tutti i collaboratori laici e i padri passionisti che guidano il santuario della Civita dal 1985.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo