IX Forum internazionale dei giovani: aperto ieri a Ciampino dai cardinali Baldisseri e Farrell

“Nel tempo del Sinodo abbiamo condiviso, abbiamo faticato insieme, abbiamo lavorato insieme, abbiamo gioito insieme per essere Chiesa insieme”. Così il card. Lorenzo Baldisseri ha portato ieri giovani di tutto il mondo riuniti a Ciampino per l’XI Forum internazionale di giovani (fino al 22 giugno) nel cuore stesso del Sinodo a loro dedicato, rivivendo insieme a loro l’esperienza entusiasmante e feconda del cammino sinodale. Ieri, primo giorno dei lavori, è iniziato con il saluto del card. Kevin Farrell, prefetto del Dicastero per i laici, la famiglia e la vita che promuove il Forum, ed è stato dedicato appunto al tema: “Il cammino sinodale e il suo impatto nelle Chiese locali” . Il compito di svolgere la narrazione dell’evento è andato a p. Giacomo Costa, segretario speciale del Sinodo dei giovani, che ha sottolineato il clima di accoglienza, di autenticità e di libertà in cui si sono svolti i lavori: “Nel cammino sinodale il dialogo tra i vescovi e i giovani è stato fecondo e tante le questioni che hanno tirato fuori: il desiderio di essere ascoltati, l’importanza e le difficoltà con le famiglie e nel mondo del lavoro, le domande che pongono il mondo digitale, la globalizzazione, l’immigrazione, le questioni ecologiche, l’esperienza di una freddezza della vita delle comunità ecclesiali e delle liturgie e soprattutto il desiderio di una Chiesa autentica, vicina, trasparente, impegnata”. Gli altri interventi della mattinata, tenuti da giovani uditori del Sinodo e da operatori di pastorale giovanile che hanno lavorato alla preparazione del Sinodo stesso, hanno confermato questo clima di ascolto e di affetto. Più concentrati sulla seconda parte del tema –l’impatto sulle Chiese locali – i lavori di gruppo del pomeriggio. A chiudere la giornata la Messa celebrata dal card. Baldisseri.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa