Regno Unito: primo dibattito televisivo tra aspiranti futuri primi ministri e leader del partito conservatore

Sono dedicate al dibattito televisivo di ieri sera, tra gli aspiranti futuri primi ministri e leader del partito conservatore, le prime pagine dei quotidiani e dei siti britannici di oggi. Secondo il tabloid “Daily Mirror” la serata, durante la quale membri del pubblico facevano delle domande a Boris Johnson, Jeremy Hunt, Michael Gove, Sajid Javid e Rory Stewart, è stata “un disastro” e i cinque non sono stati capaci di dare risposte convincenti. Per il “Guardian”, quotidiano progressista, Boris Johnson, che per il momento è il favorito, è apparso sulla difensiva. Per l’“Indipenent”, invece, nessuno degli altri quattro rivali è riuscito a danneggiare la forza della candidatura dell’ex sindaco di Londra. Secondo il sito della Bbc il vero scontro, tra i cinque, è stato sul termine ultimo del 31 ottobre, quando la Gran Bretagna deve lasciare l’Unione europea. Mentre Boris Johnson ha ripetuto che “è importante e possibile” rispettare questa data per l’uscita della Gran Bretagna dalla Ue, il ministro degli esteri Jeremy Hunt e quello per l’ambiente Michael Gove hanno detto che potrebbe essere necessario più tempo. Nel tardo pomeriggio di oggi e domattina vi saranno altri due scrutini, tra i parlamentari conservatori, e il processo continuerà fino a che una rosa di due nomi sarà presentata ai circa 160mila membri del partito che sceglieranno il leader durante la settimana del 22 luglio.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo