Germania: si apre il 37° Kirchentag, settimana dei protestanti tedeschi sul tema “Quale fiducia”

Inizia oggi a Dortmund il 37° Kirchentag, la settimana dei cristiani protestanti tedeschi, dal titolo “Quale fiducia”. I lavori termineranno domenica 23 giugno. L’offerta dei lavori spazierà da convegni e momenti di riflessione sulla situazione politica nazionale e internazionale, con momenti ecumenici forse in numero minore rispetto al passato ma comunque partecipati sia dai cattolici, che da ortodossi e copti. Sono attesi oltre 100mila partecipanti per duemila eventi distribuiti in tutta la città. Saranno presenti il presidente della Repubblica federale di Germania, federale Frank-Walter Steinmeier e la cancelliera Angela Merkel. Il presidente del Comitato centrale dei cattolici tedeschi (Zdk), Thomas Sternberg, parteciperà a diversi convegni sulla situazione sociale in Germania. Molti esponenti della Chiesa cattolica animeranno preghiere e dibattiti: dal cardinale Reinhard Marx, presidente della Conferenza episcopale tedesca, che terrà alcuni studi biblici, all’arcivescovo di Paderborn, mons. Hans-Josef Becker, sotto la cui cura pastorale ricade Dortmund. Grandi polemiche hanno caratterizzato i giorni precedenti l’inizio del Kirchentag, per la decisione del Consiglio della Chiesa evangelica in Germania (Ekd), di non invitare i rappresentanti del partito populista di destra AfD: un invito sarebbe stato “uno schiaffo in faccia a coloro che si sono impegnati contro l’incitamento all’odio e al razzismo”, ha detto il presidente del Kirchentag, Hans Leyendecker.
Il vescovo Heinrich Bedford-Strohm, presidente dell’Ekd, ha criticato l’AfD per le sue posizioni politiche in materia di migrazione. “Se qualcuno dice di essere prima tedesco poi cristiano, allora è un eretico”, ha detto il presidente del Consiglio Ekd.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo