Disabilità: Lega del Filo d’oro, presentata a Roma la seconda Conferenza internazionale sulle tecnologie assistive

La Lega del Filo d’oro – punto di riferimento in Italia nell’applicazione delle tecnologie assistive per le terapie riabilitative delle persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali – ha presentato oggi a Roma, presso l’Auditorium del ministero della Salute, la seconda edizione dell’International Conference on Assistive Technology and Disabilities (Atad). Si tratta del principale evento a livello internazionale evidence based, i cui studi confluiranno nel numero monografico della rivista “Advances in Neurodevelopmental Disorders. Assistive Technology in Neurodevelopmental” edito dalla casa editrice Springer, sullo sviluppo e la valutazione di nuovi programmi basati su queste tecnologie assistive. Per le persone sordocieche e con disabilità plurime, è stato spiegato, “le tecnologie assistive, ovvero l’insieme di tutte quelle innovazioni tecnologiche che vengono utilizzate per migliorare l’autonomia delle persone con disabilità, rappresentano una risorsa di fondamentale importanza per uscire dall’isolamento e avere una migliore qualità di vita. Uno strumento indispensabile per favorire la loro autonomia”.
La Conferenza Atad, che avrà luogo dal 19 al 21 settembre prossimi nell’Università Pontificia Salesiana, “rappresenta un importante momento di confronto per scoprire le principali ricerche portate avanti dai maggiori esperti italiani ed internazionali sull’applicazione delle tecnologie assistive per la riabilitazione delle persone con disabilità”, si legge in un comunicato. Inoltre, introduce importanti novità per i giovani ricercatori e le famiglie: per i primi c’è la possibilità di inviare un proprio abstract al Comitato scientifico entro il 10 luglio. Tra questi, i lavori che verranno selezionati potranno essere presentati il 21 settembre e successivamente pubblicati su una rivista scientifica internazionale. L’evento è organizzato e promosso dalla Lega del Filo d’oro e dalla casa editrice Springer, in collaborazione con l’Istituto di psicologia dell’Università Pontificia Salesiana di Roma, sotto la direzione scientifica del professor Giulio Lancioni. Info sul sito.

 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo