Diocesi: Teramo-Atri, Forum internazionale del Gran Sasso con il premier Conte e il ministro dell’Istruzione Bussetti

Oltre trecento relatori provenienti da tutto il mondo, più di trenta rettori di Università africane e quattordici sessioni di lavoro parallele per altrettante aree disciplinari. Sono i numeri del 2° Forum internazionale del Gran Sasso sul tema “La prevenzione, via per un nuovo sviluppo”, in programma all’Università di Teramo dal 20 al 22 giugno prossimi e presentato, ieri, nell’episcopio, a Teramo. All’evento, organizzato dalla diocesi di Teramo-Atri, dal ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, dal ministero dell’Istruzione e dall’Università di Teramo, parteciperanno, tra gli altri, anche il ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti, nella giornata di giovedì 20, e il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, nella cerimonia conclusiva di sabato 22 giugno. Il tema del Forum 2019, quello della prevenzione, nasce dal primo verbo del trittico “Prevenire, Investire, Costruire”, tre parole che l’evangelista Matteo utilizza nel capitolo 25 del suo Vangelo e che già in occasione dell’omonimo convegno del febbraio 2018 erano state poste dal vescovo di Teramo-Atri, mons. Lorenzo Leuzzi, al centro dell’agenda culturale per il territorio.
“Spero che il Forum internazionale del Gran Sasso – ha affermato il presule – possa aiutarci a essere più saggi, perché abbiamo bisogno di uomini e donne che con la loro saggezza intellettuale aiutino le nuove generazioni ad assumersi le proprie responsabilità, senza avere paura delle difficoltà che ogni giorno siamo chiamati a incontrare”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo