Diocesi: Albano, ad Anzio un convegno sulla “Laudato si’” con Carlo Petrini, fondatore di Slow Food

“Anzio incontra Carlo Petrini. In dialogo con noi e con la Laudato si’ di Papa Francesco” è il titolo di un incontro in programma lunedì 24 giugno alle 18,30 nella fattoria didattica “Riparo” ad Anzio (Rm). L’evento è promosso dal vicariato territoriale di Anzio, dalla Caritas e dall’Ufficio per le comunicazioni sociali della diocesi di Albano, dalla cooperativa “Riparo”, dalla Comunità Laudato si’ e da Slow Food. Al centro della serata, l’intervento di Carlo Petrini, che, oltre ad essere fondatore di Slow Food, nel 2017 ha dato vita, insieme alla diocesi di Rieti, al progetto “Comunità Laudato si’”, per la costituzione di comunità locali che operino a livello formativo ed educativo nello spirito dell’enciclica e in omaggio a san Francesco d’Assisi. “Carlo Petrini è una figura interessante, che ha portato cambiamenti profondi nel suo modo di vivere, alla luce del rispetto di se stessi e del creato, e che ci può regalare una testimonianza autentica e forse provocatoria – afferma don Andrea Conocchia, vicario territoriale di Anzio –. La nostra città e tutta la comunità locale possono crescere anche grazie ad ospiti come lui”. Quello del 24 giugno si inserisce in un ciclo di eventi promossi durante l’anno pastorale su temi di attualità che coinvolgono coscienze e azioni di istituzioni, associazioni e cittadini e che hanno portato ad Anzio in questi mesi il card. Francesco Montenegro, il giornalista Paolo Borrometi, mons. Marcelo Sanchez Sorondo della Pontificia Accademia delle scienze ed Enrico Fontana di Legambiente.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo