Alberto Marvelli: Tietto (Rete europea risorse umane), “un grande lavoratore, mai superficiale”

“Una grande avventura. I primi a beneficiare del lavoro di ricerca su questi personaggi siamo noi”. Lo ha detto Roberto Tietto, presidente di Rete europea risorse umane, a margine della presentazione dell’audiolibro dedicato al beato Alberto Marvelli, questa mattina a Roma. “Ciò che li rende personaggi – ha aggiunto – non è tanto la notorietà ma la scia di luce che lasciano la loro testimonianza e le opere realizzate. Alla Caritas di solito presentiamo un gruppo di personaggi fra cui scegliere. Questa volta Alberto non era nella nostra offerta ma l’esperienza che poi abbiamo fatto è stata una immersione per mesi nella vita di una persona che ha lasciato una quantità incredibile di scritti o detti, da noi soprannominati ‘briciole’. Ci siamo immersi e scoperto la specificità. È stato un grande lavoratore, al contempo mai superficiale che ha raggiunto anche delle vette mistiche”. Tietto ha ricordato che nei dieci anni di lavorazione alla collana di audiolibri, curati insieme a Caritas italiana, sono stati coinvolti 72 attori, attrici, giornalisti e prefattori. Nel caso dell’ultima opera dedicata a Marvelli, la prefazione è stata a cura dell’economista Stefano Zamagni mentre di Matteo Truffelli è la postfazione. Così come per tutte le opere della collana PhonoStorie, le 18 tracce sono scaricabili nei digital store.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori