Francia: prima messa a Notre-Dame. Una pietra della cattedrale maronita di Aleppo nella cattedrale di Parigi come segno di “amicizia e fraternità”

Una pietra della cattedrale maronita di Aleppo sarà posta nella cattedrale Notre-Dame di Parigi come segno di amicizia e fraternità tra i cristiani di Francia e i cristiani del Medio Oriente. A consegnarla è stato il presidente dell’Oeuvre d’Orient, mons. Pascal Gollnisch, all’arcivescovo di Parigi Michel Aupetit, al termine della Messa che a due mesi dall’incendio del 15 aprile, è stata celebrata questo pomeriggio all’interno della cattedrale. Mons. Gollnisch ha portato “la testimonianza di amicizia e desolazione” dei cristiani d’Oriente, vittime di “terrorismo e guerra”, in particolare – ha detto “i maroniti di Aleppo, la cui cattedrale è nelle stesso condizioni oggi della cattedrale di Parigi, hanno voluto scolpire questa pietra della volta della cattedrale di Aleppo ed hanno chiesto all’Oeuvre d’Orient di portarvela perché sia messa a Notre-Dame in segno di questo legame spirituale con i cristiani d’Oriente, i maroniti di Aleppo, il loro vescovo, mons. Tobji e tutto il popolo”. “Grazie infinite”, ha detto l’arcivescovo Aupetit. “È davvero un segno molto bello che i nostri fratelli cristiani di Oriente che hanno sofferto non solo nelle loro chiese ma soprattutto nella loro carne, hanno voluto esprimerci la loro comunione, vittime loro stessi di terrorismo e guerra. Oggi sono loro che ci manifestano la loro amicizia, simpatia, fraternità. Dite che siamo in comunione con loro. E grazie, grazie dal profondo del mio cuore”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia