Diritto ecclesiastico e canonico: Roma, oggi la consegna del premio “Luigi de Luca” a Caterina Gagliardi

Si terrà quest’oggi presso la facoltà di Giurisprudenza dell’Università “La Sapienza” di Roma la cerimonia di consegna del premio “Luigi de Luca”, alla sua prima edizione. Con l’istituzione del riconoscimento, consistente in una borsa di studio dal valore di mille euro, “l’Associazione dei docenti della disciplina giuridica del fenomeno religioso (Adec) – si legge in una nota – intende valorizzare i giovani studiosi di diritto ecclesiastico e canonico, che non abbiano compiuto il 35° anno di età, per la tesi di dottorato, per la monografia o per un manoscritto da destinare alla pubblicazione”.
Il premio di questa prima edizione è stato assegnato a Caterina Gagliardi, dottoressa di ricerca, che ha presentato una tesi di dottorato, discussa presso l’Università della Calabria nel 2015, sul tema: “Il diritto di libertà religiosa nello sport”. Nel corso dell’evento saranno lette le motivazioni del riconoscimento attribuito dalla commissione.
“Con questo premio – ha dichiarato Pierluigi Consorti, presidente dell’Adec – vogliamo incentivare i giovani studiosi a portare avanti, nelle nostre discipline, una ricerca di qualità, che si confronti con temi originali e innovativi, in un periodo storico in cui il mondo della ricerca accademica in Italia è caratterizzato da un preoccupante precariato”.
Il premio è intitolato alla memoria di Luigi de Luca (Alatri, 1915–Roma, 2004). Insegnò Diritto ecclesiastico e canonico a Cagliari (1949), a Catania (1953), a Pisa (1957), a Milano (1968) e a Roma (1970). Avvocato rotale, de Luca ha esercitato la libera professione civile ed ecclesiastica. Già a riposo, nel 1998 si fece promotore della costituzione dell’Adec, di cui fu presidente fino alla morte.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano