Roma: inaugurata l’illuminazione dell’Immacolata in piazza di Spagna. Card. De Donatis (vicario), “nuova luce che farà risplendere nella notte il suo volto”

“Vogliamo con i nostri occhi seguire il tuo sguardo che è rivolto al paradiso, al Padre e guardare il mondo, la nostra vita, le persone che abbiamo accanto con gli occhi di chi è proteso verso la patria del cielo”. Lo ha detto il vicario del Papa per la diocesi di Roma, il card. Angelo De Donatis, recitando ieri sera, la preghiera che ha scritto per l’Immacolata, in occasione dell’accensione dell’illuminazione per la statua in piazza di Spagna. “Perché nella notte non rimanessimo privi della tua presenza e, da ogni angolo della città, potessimo volgere sempre a te il nostro sguardo, ora sei rivestita di luce sfolgorante”, ha aggiunto il porporato. Che ha segnalato anche come la colonna dell’Immacolata adesso sia rivestita di “luci fatte da mani d’uomo che rivelano la gloria di cui il Padre onnipotente ti ha coronato”. “Come il faro per i naviganti indica il porto, la terra tanto desiderata lungo la navigazione, il riparo sicuro nella tempesta, il luogo degli affetti nella serenità; così questa nuova luce di cui sei circondata farà risplendere nella notte il tuo volto e ogni cuore ricorrerà a te che sei porto di salvezza, perché ci affidi al Cristo”. Concludendo la preghiera il cardinale ha ripetuto alla Vergine “quello che ti chiesero i nostri padri lungo i decenni”: “Tendi a ciascuno di noi la tua mano, o madre di Misericordia, e accompagnaci lungo la via che conduce a Cristo Signore”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo