Papa Francesco: alla conferenza sui mari di Copenhagen, “sostegno alle comunità costiere”

“La solidarietà e la preoccupazione fraterna, che tende la mano dell’amicizia e della compassione ai più poveri dei nostri fratelli e sorelle, trovino espressione concreta nel sostegno alle comunità costiere e a tutti coloro che lavorano sui nostri mari, che così spesso sono sproporzionatamente colpiti dai cambiamenti climatici e dalle ingiustizie di modelli di sviluppo insostenibili”. Lo scrive Papa Francesco in un messaggio rivolto al card. Peter Turkson, prefetto del Dicastero per lo Sviluppo umano e integrale, in occasione della conferenza “Il bene comune sui nostri mari comuni”, che si sta svolgendo a Copenhagen organizzata dallo stesso Dicastero. Esprimendo soddisfazione per la presenza di rappresentanti delle differenti tradizioni religiose, come anche di esponenti del campo della scienza, degli affari e dell’istruzione, il pontefice ha ricordato l’importanza del dialogo “per esplorare le sfide e le opportunità per i nostri mari, gli oceani e le zone costiere, e per coloro la cui sussistenza dipende da essi”. “Considerando le minacce causate dall’ingiusta gestione dei mari e dalla manipolazione criminale delle industrie marittime”, il Papa sottolinea tra questi “il flagello della tratta di esseri umani”. E ricorda che “un approccio sempre più interdisciplinare e dialogico favorirà una serie sempre più efficace di risposte alle complesse sfide che ci troviamo ad affrontare”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo