Card. Pietro Gasparri: card. Bassetti (Cei), “possiamo apprezzare l’azione della Santa Sede per l’unità e la pace dell’intera famiglia umana”

“Il nazionalismo confligge con l’universalità della Chiesa. Questo è sempre un problema attuale anche nel nostro mondo globale”. A dirlo è il card. Gualtiero Bassetti, presidente della Conferenza episcopale italiana, a proposito della figura del cardinal Pietro Gasparri, in occasione dell’incontro presso l’Ambasciata di Italia presso la Santa Sede, dal titolo “Il cardinal Gasparri e la sua terra a 90 anni dalla firma dei Patti Lateranensi”. “Il problema – ha aggiunto – fra nazionalismo e universalità della Chiesa era cruciale per Gasparri tanto che nel 1917 asseriva: ‘Vi è ai tempi nostri il grande pericolo della nazionalizzazione della Chiesa’”. “La sua figura è attuale perché possiamo apprezzare l’azione della Santa Sede per l’unità e la pace dell’intera famiglia umana. Un’azione fondata sulla libertà da ogni condizionamento del Papa e dalla solidarietà dei cattolici e dell’episcopato con lui perché la presenza del Papa e la sua azione, lo abbiamo visto ad Abu Dhabi, sono un pilastro decisivo per la pace del mondo. L’opera di Gasparri, come quella di tanti, è una pietra nel grande edificio della Chiesa, nella storia che affronta le crisi e le difficoltà del tempo, ma non rinuncia a sperare in un futuro più umano”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo